GIARDINI

martedì 15.IX

Circoscrizione 8

GIARDINI

Le serenate nascevano per esecuzioni all’aperto. Di solito erano brani convenzionali, gradevoli, spesso un po’ vacui. Mozart le trasformò, preservandone lo spirito ma arricchendo la scrittura e l’invenzione, così da renderle ricche di fiori, profumi, sorprese.

Wolfgang Amadeus Mozart
Serenata in mi bemolle maggiore K. 375
Serenata in do minore K. 388 “Nacht Musique”

Ottetto di fiati dei Pomeriggi Musicali
Marco Giani, Giuseppe Cultraro, clarinetti
Lorenzo Lumachi, Sarah Ruiz, fagotti
Alessandro Mauri, Ambrogio Mortarino, corni
Francesco Quaranta, Domenico Lamacchia, oboi

In collaborazione con I Pomeriggi Musicali

Posto unico numerato € 3