Un festival fuori porta in settembre

  • concerti gratuiti nelle periferie
  • concerti per chi non può venire a concerto

110 appuntamenti dal 6 al 22 settembre 2012

Rossini StringL'offerta di MITO per la città si arricchirà quest'anno di trenta veri e propri concerti, tutti a ingresso gratuito, allargandosi all'intero territorio torinese e portando la musica d'arte in chiese, teatri e club, per intercettare nuovo pubblico e coinvolgerlo nella frequentazione dell'offerta musicale cittadina.

Questi concerti toccheranno tutte le circoscrizioni, raggiungendo la Falchera e Mirafiori,  Madonna del Pilone e Pozzo Strada, Le Vallette e Parella.

Tra gli spazi toccati ci saranno chiese quali il Santo Volto a Lucento, Santa Rita nel quartiere omonimo, San Barnaba a Mirafiori Sud, San Leonardo in Pozzo Strada, San Giovanni Vianney al Lingotto; tra i teatri e i locali che verranno utilizzati l'Araldo in Cenisia, Spazio211 in Barriera di Milano, l'Astra in Campidoglio, il Barrio a Villaretto, senza trascurare spazi museali quali il Borgo Medievale o meticci quali il Cortile del Maglio a Borgo Dora.

Rispettando la tradizione e la natura di MITO SettembreMusica, venti saranno le proposte di musica classica e dieci quelle dedicate al jazz come alla canzone d'autore, al rock come alla musica popolare. Per realizzarle verranno coinvolte numerose realtà produttive e rganizzative cittadine, tra le quali il Teatro Regio e la Rai con le loro formazioni cameristiche, la Filarmonica di Torino e il Jazz Club, il FolkClub e  il Coordinamento Associazioni Musicali di Torino, Musica 90 e Traffic.

La collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi, presente anche nella rosa dei trenta concerti, sarà come sempre prioritaria nel percorso, iniziato ormai tre anni fa, attraverso il quale la musica dal vivo raggiunge ospedali, case di riposo, biblioteche, luoghi di ssistenzapsichiatrica e di detenzione, arrivando con circa 80 momenti musicali a un pubblico che altrimenti non potrebbe goderne; il Conservatorio selezionerà infatti i tre gruppi cameristici protagonisti di un'esperienza concertistica non usuale e molto spesso emotivamente coinvolgente.

L'intero programma verrà annunciato nei primi giorni di settembre.

www.mitoperlacitta.it

This September, the festival reaches out…

  • free concerts in outlying districts
  • concerts for those unable to attend regular performances

Quintetto IncamtoThe 2012 MITO About Town section is expanded with 30 concerts held in venues that include churches, theaters, social centers and clubs, in each ward of the city. It's a way of reclaiming the festival's original spirit, a tribute to the intuition of Giorgio Balmas, who founded SettembreMusica in 1978. We bring erudite music forse meglio dire solo music -
classical and beyond - to places one might least expect to find it, as we seek out new audiences and cultivate their appreciation. MITO About Town means making music accessible and bonding with the city of Torino and its variegated neighborhoods and districts. We usher in an incredibly wide range of high quality music in connection with performances listed on the festival's official program.

What's more, we continue another very positive experience from the past three editions of MITO SettembreMusica, bringing music to hospitals, assistance centers, rest homes and prisons, as we reach out to audiences that otherwise would not be able to enjoy live performances.

MITO SettembreMusica remains firmly dedicated to resounding throughout the metropolitan area, with concert performances in a network of locations to meet the needs of the community at large.

The MITO About Town performance schedule will be posted in early September.

www.mitoperlacitta.it